Le , previste e disciplinate dagli artt. 68 e 69 delle disposizioni di attuazione del codice civile, stabiliscono il valore proporzionale di ciascun unitą immobiliare in relazione alle parti comuni dello stabile in misura millesimale. Tali valori, espressi in millesimi, sono riportati in un apposita tabella allegata al regolamento condominiale.

Le tabelle devono ragguagliare, ponendoli su di un'unica base, i valori delle proprietą esclusive, consentendo di ripartire le spese tra i condomini in modo unitario. Oltre la tabella che attiene alla proprietą generale, esistono ulteriori tabelle, che vengono predisposte per ripartire, sulla base dei criteri di legge, le spese di singoli servizi.

La determinazione dei valori č un'operazione tecnica, che deve essere compiuta misurando la superficie reale di ogni unitą immobiliare e ragguagliandola, in millesimi, al volume totale dell'edificio. Restano escluse dal calcolo parti esterne al fabbricato e non edificate [es. i giardini]. Nell'accertamento dei valori non si tiene conto dello stato di manutenzione di ciascun piano o porzione di piano.

 

Il calcolo, di solito, viene fatto moltiplicando la superficie reale dell'appartamento per dei coefficienti di riduzione (o in qualche caso di aumento) che modificano i metri quadri in funzione dell'effettivo utilizzo della superficie dell'appartamento. Questi coefficienti di solito vanno da 0,20 a 1,20 e sono scelti dal tecnico sulla base della sua esperienza o rifacendosi a delle tabelle.

 
 
     

Clicca qui per



 

 

Via Montello, 16 - 20066 Melzo (MI)

 

Tel. 029550055

info@studiolamatita.it
 

© Copyright 2016 La Matita - All Rights Reserved - Powered by Jo